Le caldaie che si usano per il riscaldamento degli appartamenti, come sapete, hanno bisogno di controlli da personale qualificato e di manutenzione. Ovviamente ci sono delle cose che possiamo controllare e risolvere noi stessi, per evitare spese inutili chiamando un tecnico, per esempio mantenere la giusta pressione dell’acqua nel circuito. Segui la guida.

Per prima cosa, devi recarti nella tua caldaia, quindi devi aprire lo sportello che ti consente di visionare il misuratore di pressione (generalmente basta aprile uno sportellino). Adesso, guarda che la pressione dell’ago del misuratore sia a circa due bar (il bar è l’unità di misura della pressione). Se così non fosse, cerca nella parte inferiore della caldaia il rubinetto di pressione.

A volte è una semplice levetta che si apre come un rubinetto, altre volte è una manopola di colore blu che si svita. Attenzione a non toccare mai quella di colore rosso, che serve a scaricare l’acqua dal circuito dell’impianto. Appena sei sicura della giusta leva, aprila leggermente e sentirai la pressione dell’acqua che fa salire l’ago di pressione.

Porta l’ago di pressione fino a quando arriva a due bar, quindi chiudi il rubinetto e riposiziona lo sportello al suo posto. Se la pressione dell’acqua scende nuovamente, devi chiamare un tecnico perché evidentemente è presente un problema sull’impianto. Apri un qualsiasi rubinetto e constata che arrivi l’acqua calda. Periodicamente controlla la pressione e tienila equilibrata.

Nel caso in cui la pressione tenda a scendere, è possibile seguire questa guida sulla caldaia che perde pressione per trovare alcune possibili soluzioni al problema.