Volete regalare al vostro corpo una purificazione che lo rimetta in forma, ma non avete voglia di privazioni o di costosi supercibi? Ecco come disintossicarsi con semplicità

Basta nominare il verbo “depurarsi” e molte di noi penseranno a ritiri costosissimi in posti remoti del globo dove la gente ricca e famosa paga fior di quattrini per mangiare o bere nient’altro che roba fluida. Ma qui nel “mondo reale” ci si può depurare in maniera semplice ed efficace, comodamente in casa propria. Sì, davvero! Tutto ciò di cui avete bisogno è tempo e un po’ di pazienza, perché i lievi effetti collaterali che questo trattamento porta con sé potrebbero mettervi a dura prova, all’inizio. La depurazione vi aiuterà a sentirvi più energiche, ad avere un aspetto migliore e forse persino a perdere un paio di chili di troppo. Inoltre andrà a corroborare i sistemi e gli organi chiave del vostro corpo, da sangue e fegato a sistema linfatico e pelle. Tuttavia, se ultimamente avete avuto problemi di salute o siete in dolce attesa (oppure state tentando di esserlo) non iniziate la disintossicazione. Durante il processo di depurazione le tossine vengono liberate a livelli più alti rispetto alla quotidianità usuale e il vostro corpo ha bisogno di essere nel pieno delle sue forze. Per una depurazione efficace, scegliete un periodo in cui avete un minimo di 5-7 giorni liberi da distrazioni o tentazioni. L’obiettivo generale è evitare qualsiasi cibo o bevanda artificiale o che contenga zucchero, caffeina e alcol in eccesso e focalizzarsi su cibi benefici e salutari.

Bere acqua
Niente acqua gassata o aromatizzata, solo naturale oligominerale. Bevetene circa 1,5-2 l al giorno. Più bevete e più la vostra depurazione sarà efficace nell’eliminazione di tossine. Tè alle erbe, tè verde o rosso possono essere calcolati nel vostro apporto quotidiano di acqua. E provate un bicchiere di acqua calda con limone fresco al mattino: aiuta a spurgare il vostro organismo e migliora le prestazioni del fegato.

Mangiare cibo fresco
Provate a passare al biologico, ma ricordate che frutta e verdura, a parte quelle in scatola, ingialliscono e si rovinano più facilmente. Datevi come obiettivo almeno 5-6 porzioni di frutta e verdura al giorno: crude, spremute o leggermente cotte.

Niente super calorie
Ok, eccoci arrivate al punto dolente: niente di trattato, confezionato, salato, zuccherato, “da infilare nel microonde”, alcolico o con caffeina. Sì, in questa lista sono inclusi tutti i dessert, torte, barrette di cioccolata, biscotti e patatine. Non contengono minimamente sostanze nutritive e non fanno per nulla bene al vostro corpo.

Evitare prodotti caseari, carne e pesce
I latticini possono provocare infiammazioni o aumento di muco, quindi è preferibile lasciarli sullo scaffale nel periodo di disintossicazione. Sostituiteli con prodotti alternativi come soia, riso o avena (le varianti non zuccherate, ovviamente.) Inoltre, carne e pesce (a meno che non siano al 100% biologici) possono spesso essere pieni di xenoestrogeni (spesso composti chimici nocivi) e altre sostanze simili.

Mangiare quando si ha fame
Durante il periodo di depurazione avrete, è probabile, più fame del solito, perché eliminerete tutti gli zuccheri ed eccitanti. L’importante è assicurarvi che la vostra sensazione di fame non sia invece segnale di sete (spesso pensiamo di essere affamate quando in realtà abbiamo bisogno di bere.) Bevete un bicchiere d’acqua e se dopo 20 minuti sentite ancora un certo languorino, mettete sullo stomaco delle noccioline, dei semi, olive o gallette non salate.

Fare un massaggio body brushing
Fatelo prima della doccia. Stimola il vostro sistema linfatico, riattiva la circolazione del sangue e inoltre libera la pelle, rendendola luminosa ed estremamente liscia. Per effettuarlo, basta una spazzola di setole naturali e il gioco è fatto.