Come Costruire un Tavolo da Ping Pong

Apprezzi molto il gioco del ping pong, o meglio il tennis da tavolo? In ragione di ciò, visti i prezzi esorbitanti, hai deciso di costruirti da solo un piano “mobile” di gioco da collocare facilmente anche sul tavolo del tuo giardino, specie quando le giornate saranno tiepide per la primavera inoltrata e troverai piacevole startene all’aria aperta a giocare con gli amici. Bene, segui questa guida e avrai tutte le informazioni che ti necessitano per costruirti un piano di gioco per il ping pong senza dovere comprare un tavolo da ping pong.

Innanzitutto recati in un centro Bricocenter dove è previsto, in genere, il taglio delle superfici di legno. Porta con te le misure del piano di gioco, che devono essere di m.2,74 di lunghezza per m. 1,525 di larghezza. Siccome il colore del piano deve essere possibilmente scuro e opaco, tienine conto nella scelta del pezzo di piano. Non preoccuparti del materiale; qualsiasi materiale va bene, purchè produca un rimbalzo di pallina pari a 23 cm. In genere tutti i legni e i plastificati hanno questa proprietà. Scelto il pezzo, comunica all’addetto al reparto falegnameria le misure del taglio che deve apportare sul tuo pezzo. Una volta a casa, disponi il pannello su un tavolo che abbia un piano di appoggio a m.0,76 del pavimento.
Verifica, solo per accrescere la tua esperienza e alimentare la tua curiosità, il rimbalzo della pallina su di esso in questo modo.

Metti sul piano l’apparecchietto “misura altezza” e fai cadere da un’altezza di cm 30 la pallina, il più vicino possible al misuratore di altezze. Fatta questa esperienza aggiuntiva, armati di pennello e colori ad olio e segna sul piano una “linea laterale” bianca, di cm. 2 di larghezza, lungo ogni bordo di mt. 2,74 ed una “linea di fondo” bianca, larga 2 cm., lungo ogni bordo di mt. 1,525. Sono le righe di gioco regolamentare.

Per segnare queste righe, in verità, ti consiglierei di usare massimamente un rotolo bianco adesivo (si vende in tutte le altezze).Farai così un lavoro veramente perfetto, molto preciso e più sbrigativo. Comunque qualsiasi scelta farai, è meglio che tu prepari prima un bel cartoncino di 2 cm.di altezza.
All’atto del tracciato, lo posizionerai a filo di bordo superficie del piano e segnerai via via i tuoi punti di riferimento per le linee.

Disegnate le righe laterali e quelle di fondo, non ti resta che pensare alla rete. Innanzitutto dividi con precisione il piano in due campi uguali e lungo questa linea di divisione devi applicare una rete. Per il doppio, invece devi dividere ogni campo in due “metà campo” uguali. Segna pertanto, come hai già fatto precedentemente per quelle laterali, una linea centrale bianca di mm. 3 di larghezza parallela alle righe laterali.

La rete invece deve essere parallela alle righe di fondo e sospesa ai due paletti acclusi. Fa in modo di posizionare la parte inferiore della rete, per tutta la sua lunghezza, il più possibile a contatto con la superficie di gioco e le sue estremità il più possibile a contatto con i paletti di sostegno. Fatto questo, il tuo piano di gioco di ping pong è completato.