Come Coltivare il Melograno Partendo dai Semi

In questa guida voglio illustrarvi come far nascere una pianta di melograno senza dover per forza andarla a comprare al negozio. Il procedimento è lento, ma semplice. Oltre a risparmiare qualcosa, avrete la soddisfazione di vedere la vostra piantina spuntare dalla terra come per magia.

Mangiando il melograno, metteremo da parte dei chicchi, una cinquantina circa da cui non spremeremo via il succo. Metterli in un contenitore in modo che siano larghi, io li ho messi in un piatto di plastica con della carta da cucina sopra e sotto. Li lasceremo asciugare da soli per circa 15 giorni in un luogo un po’ scuro e ventilato, fino a che la pellicina non si sia attaccata agli ossi.

Una volta seccato il succo intorno, puliremo bene gli ossicini uno per uno. Fatta questa operazione, li lasceremo di nuovo nel posto buio e ventilato per un periodo più lungo, fino alla fine di febbraio, inizio primavera. Badate di non dimenticarveli dato il lungo periodo che ci mettono per seccarsi!

Arrivato il periodo indicato, li prenderemo e li metteremo in un vaso con la terra. Fare un buco al centro del vaso che va sotto il livello della terra di almeno 6 centimetri e mettere una manciata di semi insieme. Coprire i semi con la terra ed innaffiare costantemente nel tempo. Ci metterà un po’ la pianta ad uscire, ma quando lo farà avrete la soddisfazione di sapere che è stata tutta farina del vostro sacco.